Esercizi di Accordatura

L’accordatura ad orecchio tradizionale inizia con una singola tonalità di riferimento (solitamente A4) e costruisce la sintonizzazione verso l'esterno in una sequenza di ipotesi plausibili.

A mano a mano che vengono aggiunte ulteriori note, è possibile verificare la relazione delle note distanti l'una con l'altra. Gli accordatori iniziali lottano per stabilire un temperamento di base, e da lì costruiscono l'accordatura in qualche modo automaticamente.

Ad esempio, i principianti accorderanno due ottave contigue, semplicemente permettendo alla doppia ottava di essere qualsiasi cosa accada.

Gli esperti accordatori d'altra parte, prendono più seriamente le relazioni più lunghe, riconoscendo che gli intervalli estesi nell'intonazione possono essere più significativi nello stabilire la qualità musicale del pianoforte.

Con un ETD è possibile impostare esercizi che consentono agli studenti di iniziare a comprendere le relazioni dell'ottava all'inizio del corso di studi.

L'esercizio di base qui riportato può essere usato da solo o in studio di gruppo. Idealmente dovrebbe essere provato su diversi pianoforti e usando varie impostazioni "stretch" sull'ETD.

Un sintonizzatore esperto può impostare l'esercizio, ma è sempre meglio lasciare che gli studenti affrontino da soli i problemi, incoraggiandoli ad articolare le loro ipotesi e spiegare i loro test diagnostici prima di spostare una spina di sintonia.

Insegnanti e allenatori hanno bisogno di esercitarsi a guardare con attenzione, solo l'interiezione di uno studente (i) sono completamente persi o in procinto di infliggere una vera tragedia alla situazione.

Per iniziare l'esercizio, metti a tacere il piano da F2 a E5. Sintonizza tutte le note di questo intervallo con l'ETD, ma manda in modo casuale le note di F3-E4 casualmente, a circa due o tre centesimi di sharp o flat. Gli studenti ora sintonizzeranno quelle note come ottave contigue alle note esterne accordate, usando i test standard di ottava per capire come le due ottave vengono regolate per adattarsi alla doppia ottava.

Quando l'ottava media è stata "ristabilita" gli studenti possono ascoltare intervalli più piccoli e decidere se è necessario un ulteriore perfezionamento.

Quando le note vengono poi controllate con l'ETD, si può prestare particolare attenzione nel criticare l'accordatura della macchina. Non è inusuale per un ETD fare un buon lavoro di messa a punto di terzi attraverso le interruzioni di fascia media, lasciando i quarti e i quinti più rumorosi dell'ideale.

Quando l'accordatura è stata massimizzata, gli studenti possono suonare gli accordi attraverso la gamma media, osservando come gli intervalli più ampi influenzano il suono.

Si può imparare molto facendo questo esercizio su vari tipi di pianoforti. Su un pianoforte grande ben progettato, i compromessi possono essere indolori. I pianoforti più piccoli possono fornire chiare lezioni sull'armonia e la difficoltà di rispettare le ottave e le doppie ottave.

Nella accordatura giornaliera o se il tempo è breve, questo esercizio può essere semplificato per indagare solo su due o tre note e possono essere collocate in ulteriori intervalli del piano.